Singh lascia tutte le cariche, nuovi vertici per Ranbaxy

Redazione DottNet | 28/05/2009 09:46

aziende

Daiichi Sankyo e Ranbaxy Laboratories annunciano che Malvinder Mohan Singh si è dimesso dalle cariche di presidente, direttore generale e Chief Executive Officer (Ceo) di Ranbaxy con decorrenza immediata.
 

Atul Sobti, l'attuale Chief Operating Officer dell'azienda indiana, è stato nominato Ceo e direttore generale, mentre Tsutomu Une, direttore non esecutivo di Ranbaxy, è stato eletto capo del comitato direttivo. Commentando i cambi al vertice, Takashi Shoda, Ceo di Daiichi Sankyo, che possiede il 63,92% di Ranbaxy, ha affermato: "apprezziamo molto gli sforzi della famiglia Singh, che ha trasformato Ranbaxy da una piccola industria locale a una realtà multinazionale. In particolare apprezziamo il contributo del signor Singh. La sua visione strategica e la sua passione nel settore farmaceutico mancheranno a questa azienda. Gli auguriamo che ottenga successi simili anche nei suoi altri business". "E' stata una decisione sofferta quella di andare via da Ranbaxy - dice Singh - ma era il momento giusto per farlo. Lascio con la convizione totale che l'acquisizione da parte di Daiichi Sankyo andrà in porto e che l'eccellente team alla guida della società coglierà tutte le opportunità di crescita di questa azienda".