Febbre suina: Cdc, obesita' fattore di rischio infezioni

Redazione DottNet | 28/05/2009 12:53

Obesità fattore di rischio per l'influenza suina. Un'indagine effettuata sui pazienti ricoverati in California (Usa) mostra infatti che i chili di troppo rappresentano un pericolo soprattutto per le complicanze provocate dall'infezione da A/H1N1, così come il diabete, le malattie cardiovascolari e la gravidanza.
 

A riportare notizia dello studio dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani è il 'Washington Post'. "Siamo stati sorpresi - sottolinea Anne Schuchat, epidemiologa dei Cdc - dalla frequenza dell'obesità riscontrata fra i casi gravi di febbre suina". Gli scienziati stanno ora valutando se porre le persone obese in cima alla lista di chi dovrà vaccinarsi non appena sarà disponibile un prodotto ad hoc. Altri studi hanno mostrato che anche le donne incinte sono più a rischio, specialmente nel trimestre di gravidanza, quando il feto comprime le parte bassa dei polmoni, impedendo una respirazione profonda.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato