Sindrome di Marfan, al policlinico Tor Vergata scoperti 82 nuovi casi

Medicina Generale | Redazione DottNet | 07/06/2009 13:25

Ad un anno dall'apertura il Centro di riferimento regionale per la cura della sindrome di Marfan del policlinico Tor Vergata ha effettuato 250 visite su persone con sospetta sindrome individuando 82 nuovi casi.

Sei pazienti sono stati sottoposti a intervento cardiochirurgico e altri 11 sono in attesa dell'operazione, mentre sono circa 160 le visite gia' prenotate fino alla fine dell'anno da persone provenienti non solo dal Lazio, ma anche da Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. La sindrome di Marfan è una malattia genetica rara che colpisce una persona su 8.000 ed è caratterizzata da alterazioni del collagene che comportano disturbi in moltissimi distretti corporei. Le ossa, ad esempio, si allungano in modo anomalo. ''Questa è una malattia dalle molte facce, assai complessa da gestire - spiega Luigi Chiariello, responsabile del centro - Per questo nella nostra struttura lavora una squadra di medici dalle diverse specializzazioni. Il nostro obiettivo è evitare che, in patologie rare e complesse che richiedono la collaborazione di più specialisti, il paziente sia costretto a correre da un medico all'altro e debba andare spesso fuori regione''

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato