A Roma apertura centro per la diagnosi precoce e la cura dell'autismo

Redazione DottNet | 04/08/2008 14:44

Un centro innovativo per la diagnosi e la cura dell’autismo nei bambini. La struttura, che nascerà a Roma, è frutto dell’accordo tra ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e la Fondazione handicap “Dopo di noi”, una onlus che si occupa di interventi sociosanitari rivolti a persone, bambini ed adolescenti con disabilità. Il centro, sostengono i firmatari, potrebbe essere operativo per la prima metà del 2009.

“L’autismo è un problema acuto – spiega Alberto Zuliani, presidente della Fondazione – sia in termini quantitativi che per il forte impatto della patologia sull’intero nucleo famigliare. La nostra Fondazione, attuando le indicazioni di missione ricevute dall’amministrazione capitolina, non poteva rimanere indifferente alle numerose richieste di aiuto da parte delle famiglie”. Oggi, nella sola Capitale, si stima che siano 10mila le persone colpite da autismo. Grazie all’accordo con il Bambino Gesù, con alcune associazioni di genitori, con altri Istituti e finanziatori istituzionali e privati, aggiunge il presidente, “riusciremo a dare vita, per la prima volta in Italia, a un Centro di eccellenza specializzato sulla sindrome autistica”. Buone intenzioni ribadite anche da Giuseppe Profiti, presidente del Bambino Gesù, secondo il quale “l’impegno che anima quotidianamente i nostri medici ci ha spinto a condividere questo percorso per ampliare la gamma dei servizi e delle attività offerti dall’ospedale in favore delle famiglie dei bambini autistici. All’attività clinica – termina Profiti – si affianca anche un’intensa attività di ricerca che certamente potrà conferire un ulteriore valore aggiunto alla collaborazione”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato