Emea accetta richesta esame antischizofrenia Schering-Plough

Farmaci | Redazione DottNet | 12/06/2009 16:22

L'Agenzia europea del farmaco (Emea) ha accettato di esaminare la richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio del farmaco Sycrest* (asenapina) in compresse sublinguali, per il trattamento della schizofrenia e degli episodi maniacali associati con il disturbo bipolare.

Al via libera dell'ente europeo seguirà la procedura centralizzata di autorizzazione, ricorda una nota dell'azienda farmaceutica americana.
La richiesta di autorizzazione del medicinale, che Schering-Plough ha acquisito dopo la fusione con Organon BioSciences, si basa su dati raccolti in un programma di trial clinici che ha coinvolto oltre tremila pazienti. "Siamo entusiasti - sottolinea nella nota Thomas Koestler, vicepresidente esecutivo e presidente di Schering-Plough Research Institute - di aver raggiunto questo risultato nella prima metà del 2009". Una domanda di autorizzazione al commercio negli Stati Uniti per il prodotto, sotto il nome di Saphris*, è attualmente al vaglio della Food and Drug Administration (Fda).
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato