Associazione cure palliative, occorre formare i medici

Redazione DottNet | 17/06/2009 21:05

''Riteniamo che debba progredire di pari passo ad atti importanti come questo, anche una più generale cultura che abbia come specifico obiettivo il contrasto di qualsiasi forma di dolore e un' ulteriore e migliore formazione dei medici all'utilizzo di questi farmaci''.

Così Francesca Floriani, presidente Fedcp (Federazione cure palliative) e Giovanni Zaninetta, presidente della SICP (Società italiana cure palliative), hanno commentato la firma dell'ordinanza da parte del viceministro Ferruccio Fazio che esclude i farmaci antidolore da quella cerchia di medicinali che richiedono il ricettario ministeriale. ''E' un passo avanti significativo nel trattamento dei malati bisognosi di cure palliative -hanno sottolineato - In questi anni abbiamo lavorato nelle varie commissioni perchè finalmente si potesse raggiungere l'importante obiettivo di rendere più facile la prescrizione degli oppioidi per chi è affetto da patologie croniche e degenerative che ne necessitano la somministrazione e abbiamo raccolto in merito anche un consenso popolare che si è concretizzato nella raccolta di più di 70 mila firme a sostegno della semplificazione della loro prescrizione''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato