Il fitosterolo abbatte il colesterolo

Redazione DottNet | 19/06/2009 09:04

colesterolo nutrizione compliance diagnosi geriatria terapia

Il latte fermentato addizionato di fitosteroli è in grado di abbattere di circa il 10% il livello di colesterolo cattivo (LDL) in soggetti con moderata ipercolesterolemia.

Questo è il risultato di una metanalisi, compiuta su quattrocento persone e basata su tre diversi studi, presentata al XV International Symposium on Atherosclerosis (ISA), tenutosi a Boston. I fitosteroli sono molecole di natura sterolica, componenti normali e naturali della cellula vegetale. La caratteristica distintiva degli steroli e' quella di limitare l'assorbimento del colesterolo nell'intestino e, di conseguenza, ridurne il livello. ''I risultati della metanalisi dimostrano ancora una volta come l'alimentazione funzionale giochi un ruolo di grande importanza nelle strategie di prevenzione contro il principale fattore di rischio cardiovascolare : il colesterolo. L'utilizzo di fitosteroli contenuti nei latte fermentati come Danacol sui quali i 3 lavori si basano è, infatti, in grado di ridurre senza alcun tipo di rischio lo LDL-colesterolo mediamente del 10%'' ha dichiarato Alberto Notarbartolo della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Palermo. Gli studi che hanno portato a questo risultato sono stati condotti con la stessa metodologia utilizzata per i farmaci. stato valutato, nel tempo che va da tre a sei settimane, l'effetto di un latte fermentato addizionato di 1,6 g di fitosteroli (Danacol) sul livello di colesterolo di una popolazione di pazienti che presentavano una ipercolesterolemia moderata. ''Se un aiuto consistente viene dagli alimenti funzionali come Danacol è necessario però inserire il suo utilizzo all'interno di un programma basato su alimentazione e stile di vita salutare'' ha precisato Notarbatolo.