Aifa, è ancora presto per l'autorizzazione alla pillola Ru 486

Redazione DottNet | 19/06/2009 16:55

''La pillola RU 486, per ricevere l'autorizzazione all'immissione in commercio dell'Aifa, deve essere sottoposta all'approvazione del Consiglio di Amministrazione, ma a tutt'oggi nessuna riunione di tale organo è stata calendarizzata anche perchè non è ancora avvenuto l'insediamento del nuovo CdA''.

Lo ha precisato, con una nota, l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) in merito a notizie pubblicate sulla stampa di oggi che vedrebbero prossima la commercializzazione della Ru 486, meglio nota come 'pillola abortiva'. ''Si comunica altresì - prosegue l'Aifa nella nota - che la ditta produttrice della Ru 486 ha accettato il prezzo indicato dall'Aifa che, è bene ricordarlo, è tra i più bassi d'Europa''. ''Speriamo sia la volta buona, visto che lo scoglio del prezzo è stato superato''. E' il commento di Silvio Viale, medico ginecologo e radicale: ''Invito l' Aifa a calendarizzare la pratica RU486 al prossimo CdA - dice Viale - poichè ogni ulteriore ritardo potrebbe essere male interpretato. Se la messa all'ordine del giorno dovesse continuare a saltare riterrei inevitabile il ricorso ad altre procedure per ottenere la RU486. L'archiviazione nel gennaio scorso delle indagini sulla sperimentazione in Day Hospital all'Ospedale S.Anna di Torino sgombra la strada da ogni ulteriore strumentalizzazione. Mi auguro che il nuovo Cda, la cui nomina si è molto attesa, sappia affrontare con professionalità e autonomia la questione senza genuflettersi alle pressioni del sottosegretario Eugenia Roccella e della suo sodale Assuntina Morresi.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato