Retinoidi contro l'invecchiamento della pelle

Redazione DottNet | 05/08/2008 12:13

invecchiamento-pelle

L’invecchiamento della pelle è un intricato processo biologico. Si possono distinguere un’invecchiamento intrinseco o cronologico, che è un processo inevitabile, ed il fotoinvecchiamento che rappresenta invece un’invecchiamento prematuro della pelle in seguito a ripetuta esposizione a raggi ultravioletti.

L’invecchiamento cronologico ed il fotoinvecchiamento presentano manifestazioni cliniche differenti. Sono stati studiati vari retinoidi naturali e di sintesi per il trattamento dell’invecchiamento cutaneo, in particolare, la tretinoina è apparsa efficace per la terapia del fotoinvecchiamento. Nonostante ciò, occorre tener presente gli effetti indesiderati talora associabili all’uso dei retinoidi, quali reazioni irritanti o dermatiti, che ne limitano la compliance da parte dei pazienti. In particolare, effetti avversi sono rilevabili con tretinoina e tazarotene, mentre altri retinoidi, quali retinaldeide o retinolo sono considerevolmente meno irritanti. Ad oggi, per minimizzare questi effetti collaterali, sono stati sviluppati nuovi sistemi di rilascio del farmaco, le nanoparticelle, che hanno migliorato stabilità, tollerabilità ed efficacia di retinoidi come tretinoina e retinolo.