I promossi e i bocciati di giugno dal CHMP

Redazione DottNet | 03/07/2009 13:26

Il Comitato tecnico per i prodotti medicinali a uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea del farmaco (Emea), nella sua riunione di giugno, ha concesso parere positivo per la commercializzazione di Cimzia* (certolizumab pegol) di Ucb Pharma contro l'artrite reumatoide e di Simponi (golimumab) di Johnson & Johnson e Schering-Plough contro l'artritre reumatoide, l'artrite psoriasica e la spondilite anchilosante.
 

Il Chmp ha inoltre dato il suo via libera per Javlor* (vinflunina) di Pierre Fabre come monoterapia nel trattamento del cancro metastatico alla vescica in caso di fallimento di precedenti terapie a base di platino. AstraZeneca e Bristol-Myers Squibb hanno ricevuto opinione positiva per l'antidiabete di tipo 2 Onglyza* (saxagliptin) in abbinamento con metformina, un tiazolidinedione o una sulfonilurea.
Il comitato ha approvato l'estensione di indicazione per il farmaco antiosteoporosi di Novartis Aclasta* (acido zoledronico) anche per l'uso negli uomini e nelle donne in periodo post-menopausa. Novartis ha poi ottenuto l'ok del Chmp per l'antiasma Xolair* (omalizumab) anche per l'uso nei pazienti fra i 6 e i 12 anni, oltre agli adulti e agli adolescenti. Parere positivo anche per Avastin* (bevacizumab) di Roche questa volta come terapia di prima linea in combinazione con docetaxel contro il cancro al seno. L'antidiabete di Merck & Co Januvia* (sitagliptin) è stato raccomandato come monoterapia in pazienti per cui la metformina è inappropriata. Semaforo verde anche per alcuni farmaci generici: l'equivalente dell'antimpotenza Viagra* (sildenafil) Vizarsin* di Krka e cinque 'copie' dell'anticolesterolo Plavix* (clopidogrel). Il Chmp annuncia infine la volontà di ritirare dal commercio tutti i medicinali a base di dextropropoxifene, poiché i rischi associati al suo uso contro i dolori superano i rischi.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato