Tecniche per la gestione delle variazioni anatomiche nell' artroprotesi primaria e totale del ginocchio

Federica Zappa | 07/07/2009 16:52

ginocchio tecniche chirurgia gastroenterologia pediatria reflusso-gastroesofageo terapia

Uno studio effettuato negli USA ha analizzato i vantaggi e gli svantaggi relativi alle artroprotesi. L’ artroprotesi primaria o totale del ginocchio ha riscontrato un grande successo in campo ortopedico, ma purtroppo i pazienti spesso accusano variazioni anatomiche che possono influire negativamente sul risultato finale e sulla clinica del paziente.

Diverse tecnologie e tecniche sono state così sviluppate nel tentativo di superare questi ostacoli. Ci sono attualmente controversie sull’ effettivo beneficio che queste operazioni possono determinare. Questo studio si è basato su evidenze scientifiche e su un’ attenta analisi della letteratura scientifica per cercare di affrontare le diverse variazioni anatomiche che possono colpire i pazienti che si sottopongono a queste operazioni. Le variazioni anatomiche che sono state analizzate includono: malformazioni extra-articolari, deficienze dell’ osso, instabilità dei legamenti, post-patellectomia del ginocchio, della rotula, variazioni nella grandezza delle ossa, e problemi nella flessione delle ginocchia. Sono state così fatte, sulla base delle evidenze scientifiche a disposizione, una serie di raccomandazioni riferite a ciascun caso per fare in modo che da questa tecnica vengano tratti più vantaggi che svantaggi.

Per saperne di più:

Federica Zappa