Lombardia: Fimp, raggiunta pre-intesa con regione

Pediatria | Redazione DottNet | 09/07/2009 15:26

Perfezionata ieri una pre-intesa per la sottoscrizione di un accordo tra assessorato alla Salute di Regione Lombardia e Fimp (Federazione italiana medici pediatri) Lombardia. Obiettivi: il potenziamento strutturale della pediatria di famiglia e il miglioramento dei servizi offerti ai piccoli pazienti (più di 1 milione in Regione) da parte degli oltre 1.000 pediatri di famiglia lombardi.
 

L'accordo, si legge in una nota, prevede la possibilità di aumentare il già cospicuo numero di bambini e adolescenti che potranno avvalersi dell'assistenza del proprio pediatria di famiglia, in associazione con altri colleghi pediatri; la conferma e proroga del progetto 'Copertura assistenziale in età di esclusiva'; il potenziamento dell'offerta, gratuita per l'assistito, del cosiddetto self help diagnostico, cioè di tutti quegli esami di laboratorio di rapida esecuzione che possono essere effettuati contestualmente alla visita negli studi pediatrici. "Siamo consapevoli - sottolinea Rinaldo Missaglia, presidente Fimp Lombardia - del difficile momento congiunturale che il Paese sta vivendo, ed è per questo che riteniamo soddisfacente l'impegno, non solo finanziario, che i rappresentanti dell'assessorato hanno mostrato nel condividere le nostre proposte di potenziamento della pediatria territoriale"."Consideriamo questo accordo un primo passo verso la completa messa a regime del sistema delle cure primarie in pediatria, che non può prescindere dal rendere fruibile all'universo dei bambini e degli adolescenti lombardi quanto di professionalmente e umanamente valido i pediatri di famiglia in Lombardia sanno esprimere".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato