Asma ad insorgenza tardiva: epidemiologia, diagnosi e trattamento

Pneumologia | Federica Zappa | 10/07/2009 16:31

Nel Department of Medicine, Brigham and Women's Hospital a Boston, Massachusetts (USA) è stata valutata l’ epidemiologia, la diagnosi ed il trattamento dell’ asma ad insorgenza tardiva. L’asma infatti, è una patologia molto comune tra le persone anziane con un’ incidenza che varia tra il 4% e l’ 8% nelle persone con età superiore ai 65 anni.

Malgrado la sua prevalenza, l’asma ad insorgenza tardiva può essere diagnosticata e trattata adeguatamente, ma si possono verificare comunque conseguenze negative per la salute del paziente. L’ istopatologia della malattia ad insorgenza tardiva può essere simile a quella dell’ asma comune con caratteristiche infiammazioni persistenti delle vie aeree. Negli adulti, contrariamente a quanto è stato accertato nei bambini dove lo sviluppo della malattia è altamente influenzato dall’ esposizione e dalla sensibilizzazione dei soggetti agli allergeni, il ruolo di questi fattori sembrerebbe poco chiaro nello sviluppo della patologia. Inoltre, l’ atopia è meno comune tra quelli con asma tardiva, e l’elevata prevalenza dei livelli di immunoglobuline E è più bassa tra persone con età superiore ai 55 anni rispetto ai pazienti più giovani. L’ asma occupazionale è l’unica considerazione eziologia relativa all’ insorgenza della malattia nell’ adulto che porta ad importanti implicazioni per il trattamento. La differenza di diagnosi per la tosse per l’affanno e per la dispnea negli anziani è ampia ed include la bronchite cronica ostruttiva, la bronchiectasia, l’ insufficienza cardiaca congestizia, il cancro al polmone con lesione endobronchiale e le disfunzioni alle corde vocali. Quindi, le chiavi per una diagnosi accurata includono oltre che l’accertamento della “storia del paziente” ed un’ esame psicologico, la dimostrazione di un ostruzione reversibile con i test di funzionalità polmonare ed una risposta favorevole al trattamento. Attualmente, la terapia inalatoria con corticosteroidi è raccomandata per i pazienti con malattia persistente, e per tale ragione è importante per i pazienti anziani che siano presenti insieme ai dosatori attente istruzioni per l’ uso degli inalatori.

Per saperne di più:

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato