Diabete: presentato in Senato manifesto diritti del paziente

Diabetologia | | 15/07/2009 15:43

Aiutare gli operatori sanitari, le associazioni dei pazienti, il mondo politico e quello dell'informazione ad affrontare nel modo giusto il diabete, una malattia che ha un'incidenza sempre maggiore tanto da essere definita 'la pandemia del secolo'.

Con questi presupposti è nato il primo 'Manifesto dei diritti della persone con diabete', un documento presentato al Senato e firmato dall'Associazione parlamentare per la tutela e la promozione del diritto alla prevenzione, rappresentata dal presidente e senatore Antonio Tomassini, e dal presidente di Diabete Italia, Paolo Cavallo Perin. La giornata si è svolta con il supporto dell'azienda Novo Nordisk.

Il Manifesto è scaturito dal rapporto Dawn (Diabetes attitudes, wishes and needs), avviato in Italia nel 2006 per conoscere e approfondire le dinamiche psico-sociali delle persone con diabete. Il documento è stato realizzato con la consulenza di Cittadinanzattiva e del Centro per la formazione permanente e l'aggiornamento del personale del servizio sanitario (Cefpas). E' il primo documento pensato per tutelare in modo chiaro i diritti della persona con diabete, sulla base dei principi già illustrati nella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e nella Carta europea dei diritti delmalato.
Il Manifesto è composto da 11 sezioni: i diritti della persona con diabete, aspettative e responsabilità della persona con diabete e dei familiari, educazione continua della persona con diabete, dialogo medico-persona con diabete, controllo della malattia, prevenzione,
impegno nella ricerca, associazionismo responsabile, diabete in gravidanza, patologia in età evolutiva, immigrazione e diabete.

 

Gaetano Marsala

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato