In Italia quasi 3 milioni di persone colpite

Tania Vuoso | 17/07/2009 16:59

La prevalenza del diabete continua ad aumentare anche in Italia, dove oggi 2,7 milioni di persone (pari al 4,6% della popolazione) sono colpite da questa patologia cronica progressiva.

Sono solo alcuni dati diffusi oggi in Senato, durante la presentazione del primo 'Manifesto dei diritti della persone con diabete', un documento firmato dall'Associazione parlamentare per la tutela e la promozione del diritto alla prevenzione e da Diabete Italia, con il supporto dell'azienda Novo Nordisk.
Il 'gentil sesso' è quello più colpito, il 4,9% rispetto al 4,4% degli uomini. La prevalenza è aumentata notevolmente dal 2002 al 2007, passando dal 4,2% al 4,6% della popolazione. L'area del nostro Paese in cui la prevalenza è maggiore è il Sud, con un tasso del 5,6%,
seguito dal Centro (4,4%) e dal Nord (4%). Dopo i 75 anni il diabete sfonda il muro del 17%, con una prevalenza maggiore sempre tra le donne. Gli uomini vengono maggiormente colpiti, invece, tra i 35 e i 74 anni.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato