Genio e sregolatezza: la causa è un gene

Redazione DottNet | 19/07/2009 11:35

gene psichiatria biotecnologia cellule-staminali nefrologia nefropatie pediatria

La mente 'artista' viaggia per percorsi inconsueti, ma spesso manifesta anche i sintomi di malattie mentali: se è già noto che molti artisti, poeti, scrittori, pittori e musicisti, sono colpiti dal disturbo bipolare, adesso un nuovo studio mostra che psicosi e schizofrenia sono legate alla creatività individuale.

 Secondo quanto riporta il magazine britannico New Scientist, individui che posseggono un gene associato a queste malattie risultano più creativi della media. Lo dimostra uno studio di Szabolcs Ke'ri, dell'Università di Budapest, pubblicato sulla rivista Psychological Science. Gli esperti hanno scoperto che una mutazione a carico del gene neuregulina 1, in precedenti studi risultata legata alle due malattie mentali, 'fornisce' creatività alle persone. Questa mutazione è presente in singola copia nel 50% degli europei e in duplice copia nel 15%. I ricercatori hanno coinvolto 200 volontari con un annuncio che cercava persone creative e abili; quindi, ne hanno esaminato il Dna alla ricerca della mutazione e hanno misurato il loro livello di creatività con test ad hoc. E' emerso che chi possiede una copia del gene mutato è più creativo e chi ne possiede due lo è ancora di più. Secondo gli autori, la neuregulina 1 esercita i suoi effetti controllando l'area neurale della razionalità, la corteccia prefrontale, e quindi 'liberando' la fantasia.