Lazio, parte la carta etica per la sanità pubblica

| 27/07/2009 15:27

Una carta etica per gli operatori della sanità pubblica e privata da sperimentare all'interno delle aziende ed istituzioni sanitarie del Lazio.

E' quanto previsto da una delibera approvata dalla giunta regionale. Il Lazio è la prima regione in Italia ad aver avviato il progetto ministeriale 'La Carta Etica per gli operatori della sanità che ha l'obiettivo di identificare, promuovere e diffondere l'etica professionale dei codici deontologici di ogni professione sanitaria attraverso la condivisione e il confronto in gruppo. Secondo il vicepresidente della Regione Esterino Montino, che ha proposto la delibera, ''l'adozione e la concreta attuazione della Carta potranno costituire un elemento di merito nella valutazione dell'operato dei servizi della sanità. La redazione e il rispetto del nuovo patto tra operatori e cittadini ha un carattere esclusivamente volontaristico - ha spiegato - sia il codice etico condiviso, sia le relative regole professionali considerate coerenti con esso, verranno trascritte all'interno di una 'Carta Etica', che rappresenterà, per i cittadini, la garanzia di prestazioni erogate in un contesto professionale che rifletta un codice etico condiviso e rispettato, improntato alla migliore umanizzazione dei servizi''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato