Integrazione al minimo Inps delle pensioni Enpam: un istituto a rischio estinzione

Giovanni Vezza | 29/07/2009 14:01

La riforma dei trattamenti di invalidità permanente e di premorienza liquidati dai Fondi Enpam, attivata a partire dal 1° gennaio 1998 e quindi oggi operante a pieno regime, ha determinato una sensibile contrazione nel numero degli aventi diritto all’integrazione al minimo Inps delle pensioni Enpam.

Com’è noto, infatti, l’Enpam oggi garantisce ai titolari di trattamenti pensionistici per invalidità assoluta e permanente a carico dei Fondi gestiti dall’Ente, nonché ai superstiti dell’iscritto deceduto prima del compimento del 65° anno di età, secondo le aliquote di rispettiva competenza, un trattamento complessivo minimo pari per il 2009 ad € 1.147,53 mensili lorde, erogato per dodici mensilità e ben superiore quindi all’importo dell’integrazione.

Ecco perché le richieste di integrazione al minimo ora riguardano quasi esclusivamente i titolari di pensione ordinaria ed i titolari di pensione di reversibilità.

Una novità poco piacevole per le categorie più disagiate, interessate all’istituto dell’integrazione al minimo, è rappresentata inoltre dalla tassazione delle erogazioni liberali in genere e dei sussidi occasionali, liquidati dalla Fondazione Enpam o da altri Enti di previdenza in favore dei propri pensionati e dei rispettivi coniugi.

Secondo le nuove disposizioni introdotte dal D. L. 28 maggio 2008 n. 93, a partire dal 29 maggio 2008, tali proventi concorrono interamente a formare il reddito di natura dipendente (quale è appunto il reddito derivante da pensione).

Ciò comporta, per un certo numero di pensionati, che il reddito annuo ai fini fiscali, proprio per effetto delle prestazioni assistenziali liquidate per particolari situazioni di disagio, superi il tetto previsto dalla legge, facendo venir meno il diritto all’integrazione al minimo.

L’Enpam, da sempre a fianco dei propri iscritti e soprattutto delle categorie più disagiate, é comunque attento a seguire l’evoluzione normativa della materia in questione.

E’ infine opportuno segnalare che, di norma, l’integrazione al minimo viene attribuita dall’Enpam a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della relativa richiesta amministrativa la quale dev’essere, pertanto, inoltrata dall’interessato in aggiunta alla normale domanda di pensione.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato