Ginecologia, nuove tecniche laparoscopiche a Cagliari

Redazione DottNet | 27/08/2009 16:42

Una metodica rivoluzionaria nella chirurgia ginecologica mini-invasiva è stata portata a termine dall'equipe guidata dal prof. Gian Benedetto Melis, direttore della Clinica Ginecologica Ostetrica dell'Azienda ospedaliero-Universitaria di Cagliari, che ha eseguito i primi interventi al mondo con la tecnica della laparoscopia con singolo accesso.

Grazie allo sviluppo di questa nuova tecnica operatoria - spiega una nota della Aou di Cagliari - sarà possibile eseguire la maggior parte degli interventi ginecologici (anche oncologici) in day hospital ed eliminare del tutto le cicatrici addominali. Questa metodica, infatti, prevede un unico foro di accesso al campo operatorio attraverso l'ombelico: il taglio viene praticato all'interno della cavità ombelicale, risultando quindi invisibile dall'esterno. Mentre la tecnica laparoscopica tradizionale prevede la pratica di 3 o 4 fori a seconda del tipo di intervento. Gli interventi eseguiti ieri sulle prime cinque pazienti sono consistiti nell'asportazione di cisti ovariche e hanno avuto tutti esito positivo e non hanno presentato complicazioni. La nuova tecnica, resa possibile dallo sviluppo tecnologico studiato e realizzato dai chirurghi dell'equipe del prof. Melis, in collaborazione con varie imprese produttrici di materiale chirurgico, ha preso avvio sei mesi fa. La possibilità di operare tramite un solo foro è data dalla combinazione di due nuovi tipi di strumentazione: il one port trocar ed i ferri laparoscopici curvi. Il primo è una specie di imbuto, sovrastato da un coperchio di silicone modellato in modo tale da poter ospitare tutte le tipologie di ferri necessarie all'intervento; i secondi rappresentano una nuova frontiera della tecnologia laparoscopica perchè permettono all'operatore un'ampiezza di movimento all'interno del campo operatorio finora sconosciuta. I vantaggi per le pazienti sono evidenti: un tempo di degenza ridotto al minimo (un giorno o una notte), un tempo di convalescenza anch'esso ridotto grazie alla riduzione da 4 a 1 dei tagli chirurgici e la totale scomparsa di cicatrici visibili.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato