Vitamina D in gravidanza e salute dentale nell'infanzia

Pediatria | Redazione DottNet | 04/09/2008 17:23

I livelli di vitamina D durante la gravidanza influenzano la salute dentale del bambino. Bassi livelli di vitamina D in donne in gravidanza possono alterare la calcificazione dei denti nei bambini provocando problemi allo smalto dei denti ed aumentando il rischio di carie.

Nel corso dell’86th General Session of the International Association for Dental Research (IADR) in Toronto, Ontario, ricercatori dell’Università di Manitoba, Winnipeg, hanno presentato i risultati dello studio effettuato per determinare i livelli di vitamina D in donne in gravidanza e la relazione tra questi livelli e l’incidenza di possibili conseguenti problemi dentari nei bambini. Sono state incluse nello studio 206 donne in gravidanza, di queste solo 21 presentavano livelli adeguati di vitamina D. I livelli di tale vitamina erano da correlare alla frequenza del consumo di latte e all’assunzione di vitamina D prenatale. Sono stati esaminati 135 neonati in un intervallo di 16 mesi e sono stati riscontrati difetti dello smalto nel 21,6% e carie nel 33.6% dei casi. Le mamme dei bimbi con carie e precoce caduta dei denti presentavano livelli di vitamina D significativamente più bassi ed i bambini con alterazioni dello smalto dentale erano significativamente più a rischio di carie. Tale studio per la prima volta ha mostrato come i livelli di vitamina D influenzino lo sviluppo dei denti nell’infanzia.
• Per saperne di più

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato