Da Repubblica: Prenotazioni visite in farmacia, Salerno batte Napoli

Redazione DottNet | 06/09/2009 12:07

asl farmaci ticket fumo odontostomatologia protesi-dentarie

BRUNETTA chiama, Salerno risponde. Prenotare le prestazioni mediche in farmacia e pagarle come il lotto da oggi sarà possibile. Salerno anticipa Napoli sulla prenotazione delle visite ambulatoriali e ospedaliere nelle farmacie prevista da Reti amiche, iniziativa del ministero per l' Innovazione.

 E da fine luglio il ticket si paga in tabaccheria. «Napoli dovrà aspettare fino ad ottobre. Quando partirà il servizio anche qui sarà una svolta epocale», spiega Giovanni Pisano, presidente dell' Ordine dei farmacisti di Napoli. Uno dei promotori della "rivoluzione" salernitana Giovanna Doria, direttore della Comunicazione dell' ex Asl Salerno 2, racconta: «È stato semplice, è bastato unire le forze. Siamo gli unici in Italia. E ora stiamo per firmare un accordo con la Federazione italiana tabaccai, a giorni si potrà pagare il ticket in tabaccheria. Il servizio costerà un euro, in ambulatorio non costerà nulla». Il servizio è il risultato dell' accordo tra Asl, Federfarma e Ordine dei Farmacisti. Un' operazione a costo zero. Le farmacie hanno accettato per fidelizzare clienti. I farmacisti dei Cup, Centri unici di prenotazione, hanno seguito un corso di formazione. Le ex Asl Salerno 1 e 3 a breve aderiranno. E Napoli? «Aspettiamo la Regione per completare la messa a punto gestionale a Napoli e provincia - spiega il presidente Pisano - manca solo l' installazione del programma per mettere in rete le farmacie».