In arrivo ulteriori indagini sui prezzi dei farmaci

Farmacia | Redazione DottNet | 15/09/2009 20:38

È partito in commissione Igiene e Sanità del Senato l'esame dello schema di decreto legislativo che individua i nuovi servizi erogati dalle farmacie pubbliche e private operanti in convenzione con il Servizio sanitario nazionale.

 Il testo, licenziato prima dell'estate dal Consiglio dei ministri, prevede che le farmacie potranno divenire presidi sanitari e centri di primo soccorso grazie all'introduzione di nuovi servizi per i cittadini: partecipazione all'assistenza domiciliare integrata, programmi di educazione sanitaria e di farmacovigilanza, prestazioni analitiche di prima istanza (esclusi i prelievi del sangue) e prenotazioni di prestazioni specialistiche ambulatoriali, con relativo pagamento del ticket e ritiro del referto. Il testo prevede inoltre che l'uso della denominazione farmacia e della croce di colore verde sia riservato alle farmacie aperte al pubblico e a quelle ospedaliere. Lo schema di decreto è stato assegnato per le osservazioni di competenza alle Commissioni di Bilancio e Affari Costituzionali di palazzo Madama e contestualmente approda a Montecitorio, dove domani inizierà il suo iter partendo dalla commissione Bilancio.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato