Studio USA, su riviste femminili foto bebè in posizioni rischiose a pancia in giù o sul fianco più pericoli di morte in culla

Redazione DottNet | 17/09/2009 11:36

In oltre un terzo delle fotografie che sulle riviste femminili ritraggono bambini in fasce i bebè appaiono in posizioni errate durante il sonno: una condizione che li espone al rischio di morte in culla.

Due terzi delle immagini, inoltre, mostrano ambienti non sicuri dove far dormire un neonato. Per esempio il lettone dei genitori. Lo hanno rilevato i pediatri del Children's National Medical Center di Washington (Usa), analizzando i servizi giornalistici di 24 magazine ad ampia tiratura, diffusi soprattutto fra le 20-40enni americane.

Rachel Moon e Brandi Joyner, che fanno ricerca proprio nel settore della Sids, la sindrome della morte improvvisa del lattante - riporta la rivista 'Pediatrics' - hanno passato in rassegna numerose foto in cui vengono ritratti bebè per illustrare articoli rivolti alle future o neo mamme. Osservando appunto che, in oltre un terzo dei casi, il bimbo non è adagiato come consigliano gli esperti sulla schiena, senza cuscini o altri accessori nella culla. Spesso, invece, i 'baby-modelli' vengono ritratti appoggiati sulla pancia o su un fianco. E ancora più di frequente l'immagine riporta il piccolo su pompose coperte a rischio di soffocamento, specie sul letto matrimoniale di mamma e papà.

"E' importante che le donne capiscano che quello che vedono sulle riviste femminili non è la realtà migliore per la salute dei loro bebè", avvertono gli esperti.