Broncopatie, il budesonide formoterolo migliora la qualità della vita

Redazione DottNet | 19/09/2009 15:29

Miglioramento della qualità di vita per gli oltre 600 milioni di persone affette dalla Bronco Pneumopatia cronica ostruttiva(Bpco), questi i risultati dello studio 'Climb', presentato oall'annuale congresso degli specialisti europei di malattie respiratorie (Ers) di Vienna.

Il nuovo studio ha associato alla normale cura della malattia, attraverso il tiotropio, la somministrazione del budesonide formoterolo. Questo connubio, svolto su 666 pazienti per 12 settimane, ha evidenziato notevoli miglioramenti sulla qualità di vita dei malati con una riduzione del 62% dell'incidenza delle riacutizzazioni gravi e del 65% del tasso di ospedalizzazioni. ''Questi risultati dimostrano che vi sono evidenti vantaggi per ottenere una piu' efficace gestione della Bpco, sia nel breve sia nel lungo periodo'', ha commentato il Prof. Tobias Welte, della Hannover Medical School (Germania), primo autore della pubblicazione dello studio. Le analisi sul 'Climb' hanno inoltre messo in evidenza come i pazienti sottoposti a questa cura, abbiano avuto un aumento delle funzionalità respiratorie polmonari con una conseguente diminuzione dell'intensità dei sintomi nella gestione delle attività mattutine. Difficoltà che, come ha dimostrato anche lo studio osservazionale 'Patient insight study', incontrano l'82% dei pazienti con Bpco.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato