Sifo, corsi di formazione per prepararci ai radiofarmaci

Farmaci | Redazione DottNet | 19/09/2009 15:36

''Ci stiamo concretamente preparando per assicurare l'entrata in vigore delle norme di buona preparazione dei radiofarmaci per la medicina nucleare anche attraverso la formazione e lo scambio scientifico-culturale tra le diverse professionalità coinvolte''.

Lo afferma Laura Fabrizio, presidente della Sifo (Società italiana di Farmacia ospedaliera), sottolineando che ''dopo l'incontro dell'11-12 settembre a Roma, ne abbiamo programmati altri al nord e al sud Italia per favorire sempre più la formazione del farmacista ospedaliero in questo specifico campo e l'integrazione tra le diverse figure professionali coinvolte''. ''L'allestimento di preparazioni radiofarmaceutiche - aggiunge Maria Cecilia Giron, coordinatrice dell'area Radiofarmacia Sifo - è un processo multidisciplinare che richiede l'intervento di diverse professionalità, dal fisico sanitario, all'ingegnere, al chimico, al biologo, al farmacista ospedaliero ed infine al medico nucleare. Per questo e' fondamentale collaborare per individuare i percorsi e le metodologie più corrette per la gestione dei diversi tipi di radiofarmaci utilizzati a scopo terapeutico o diagnostico''. La Sifo si dice inoltre certa che il know-how del farmacista ospedaliero rappresenti una rilevante risorsa per le medicine nucleari al fine di assicurare, anche in questo delicato campo diagnostico e terapeutico, ''prestazioni sempre più appropriate e sicure.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato