Chirurgia: perde la mano sul lavoro, reimpianto a Monza

Ortopedia | Redazione DottNet | 25/09/2009 11:46

Intervento di reimpianto di mano all'ospedale San Gerardo di Monza. Il paziente, un 51enne residente in provincia di Varese, ha perso la mano in un incidente sul lavoro.

Maneggiando una sega elettrica, spiega l'azienda ospedaliera in una nota, si è procurato un'amputazione subtotale a livello del polso. Trasportato d'urgenza al San Gerardo con l'elisoccorso, l'uomo è stato immediatamente sottoposto a un delicato intervento eseguito da Massimo Del Bene, responsabile del reparto di Chirurgia plastica, della mano e microchirurgia, da Emanuele Nespoli e dagli altri medici dell'equipe. "L'arto era seriamente compromesso - spiega Del Bene - con profonde lacerazioni a livello di tendini, nervi, ossa e vasi sanguigni. La mano è stata reimpiantata e rivascolarizzata". L'operazione, perfettamente riuscita, è durata circa tre ore. Il paziente sta meglio e fra tre settimane, se non ci saranno complicanze, inizierà un lungo percorso di riabilitazione. "Interventi di questo tipo sono fortunatamente rari - commenta Del Bene - La scelta di inviare il paziente a Monza è la dimostrazione che il nostro è un centro di riferimento regionale per la microchirurgia della mano".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato