La riscossa del pop-corn, contiene antiossidanti

Nutrizione | Redazione DottNet | 05/10/2009 16:06

Accompagnano da generazioni le tipiche serate davanti allo schermo del cinema o della televisione.

Ma sono sempre stati considerati alimenti, per così dire, di secondo piano, contenenti solo limitate quantità di fibre. Eppure, uno studio presentato in occasione del 238esimo meeting nazionale dell'American Chemical Society, in corso a Washington, segna la riscossa dei pop-corn. Nessuno aveva mai pensato ad approfondirne la composizione e le qualità, ma pare che contengano sostanze antiossidanti preziose per la salute: i polifenoli. Quelle, per intenderci, di cui è ricco anche il vino rosso, celebrato da anni per le sue proprietà anti-invecchiamento.
"Fino ad ora - ha spiegato Joe Vinson dell'università di Scranton, in Pennsylvania, autore dello studio - si pensava che le fibre fossero l'ingrediente attivo di alimenti come i pop-corn, ma anche dei cereali per la prima colazione e di snack vari, di cui è composto ben il 66% della dieta degli americani. Abbiamo invece scoperto che prodotti di questo tipo contengono una quantità per grammo di antiossidanti simile a quella della frutta e della verdura".
Una buona notizia per chi ama consumare l'alternativa più sana alle patatine in busta o per chi è solito cucinare gli scoppiettanti chicchi di mais in padella. "I polifenoli di cui sono ricchi - conclude l'esperto - sono un toccasana perché combattono i radicali liberi, responsabili dei danni cellulari e dei tessuti dell'organismo".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato