Estate e Sessualità

Antonio Lera | 08/10/2009 14:21

Siamo in piena estate. Ogni giorno di vacanza può essere il momento giusto per scovare qua e là qualche meraviglioso regalo della natura. E la sera arrivano certi aromi invitanti nell’aria di brodetto e frittura di pesce. Per non parlare del piacere di ritrovarsi, sotto l’ombrellone, con gli amici degli anni passati. Ma l’Estate, con il suo clima vacanziero, è più spesso accomunata alla sessualità: maggiore libertà e probabilità di incontri. Honoré de Balzac, affermava a tal proposito: “Una notte d’amore è un libro letto in meno“.Non è un luogo comune che il clima estivo possa destare fantasie ed energie fino allora sopite. In realtà, tutto sembra nascere a Primavera: ormoni che si risvegliano, giorni più lunghi per cui il nostro sistema nervoso riceve più stimoli dalla luce solare.

Viene ad essere neutralizzata l’azione della Melatonina, che regola il sonno e modula anche gli ormoni sessuali e dunque il desiderio. La conseguenza è un aumento delle fasi di veglia ed un’attivazione maggiore dei centri della sessualità.L’immaginazione poi, al pari della stimolazione visiva, svolge un ruolo importante. La possibilità di scoprirsi e vedere gli altri, accentua la risposta neuroendocrina che, attraverso il sistema nervoso autonomo (parasimpatico), agisce sulle zone erogene. Inoltre, i corpi maggiormente scoperti, producono stimoli olfattivi che grazie alla temperatura più alta aumentano la vasodilatazione periferica. Vengono emanate dal corpo delle sostanze volatili, i FERORMONI, segnali chimici con cui avviene la comunicazione sociale tra individui della stessa specie, attraverso percezioni che arrivano direttamente al subconscio ed alla memoria genetica, saltando a piè pari la sfera sensoriale cosciente.Il linguaggio del corpo, sul piano visivo, esalta maggiormente per l’uomo alcune forme come Anche e Seno, mentre le donne vengono maggiormente sollecitate da Spalle e Fondoschiena. Nei mesi estivi è quindi più facile che s’inneschino tradimenti: viene ricercata la soddisfazione dello stimolo ricevuto dall’esterno, e per chi è predisposto e/o svincolato da super io eccessivamente rigidi e stereotipi culturali martellanti, s’innesca un meccanismo generante nuove sensazioni erotiche ed ulteriori meccanismi neurormonali, stimolanti la sessualità. Tradimento quindi afrodisiaco, alla pari di alcuni cibi e/o sostanze, alimenta l’attenzione sull’area genitale e determina suggestioni o neosimbolismi sessuali, mentre allentandosi le inibizioni viene ad essere rilassato il corpo.Tutto ciò sembra dare ragione a Woody Allen quando dice: “La differenza tra l’amore e il sesso è che il sesso allevia le tensioni e l’amore le provoca”. Tra i frutti, ha un potere afrodisiaco certo la banana, poichè contiene una sostanza, la Bufotenina, presente nella parte interna della buccia; mentre, tra i profumi che la natura produce nella bella stagione, hanno effetti afrodisiaci (odore inebriante) quelli di zagare (fiori d’arancio), gelsomini, giacinti e fiori d’ippocastano. In definitiva, il clima e il sole ridonano l’energia e la serenità giuste per i rapporti sociali e le dinamiche di coppia.Il consiglio è di vivere una sessualità ricreativa, che reinventi qualcosa di divertente. Per i single meglio evitare cacce esasperate e continue, esaminando tranquillamente le opportunità che si presentano. E’ imperante, comunque per tutti, cercare di piacersi e di piacere vivendo la propria passionalità, nella consapevolezza che si tratti di un fase temporanea e che poi con le stagioni fredde e la minor presenza di luce, l’organismo rientrerà in una dimensione più tranquilla, avendo comunque partecipato a questa festa stagionale della natura, che gli avrà consentito di ricreare l’unità mente-corpo, di predisporsi al benessere e di ritrovarsi nell’intimità condivisa.Considerando che d’estate i tempi sono “concentrati” e che tutto si compie in fretta, ancor prima che vi sia una conoscenza reciproca adeguata, se l’altro ci piace (in maniera alchemica), bisogna osservarne dapprima attentamente gli atteggiamenti ed i comportamenti, per capire se esiste la possibilità di una relazione, per definirla meglio (amicizia, avventura o storia importante) e per comprendere bene fino a che punto ci si può spingere riguardo alla sessualità.Insomma, per dirla con Woody Allen: “L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande“. Tuttavia, tranne coloro che si sentono liberi da resistenze culturali e possiedono l’innata capacità del carpe diem, gli altri dovrebbero porre più attenzione ed eventualmente astenersi, per non andare incontro a pesanti rimpianti per aver ceduto a facili lusinghe e richiami sessuali. Infine, senza allontanarsi troppo dal senso di spensieratezza e relax della stagione estiva, bisogna evitare accuratamente i rapporti sessuali a rischio (rapporto completo con inadeguata o assente contraccezione e/o profilassi). Infatti, le precauzioni iniziali nei confronti di un nuovo partner vanno rispettate sempre, anche quando il cuore batte forte sospinto da un’attrazione fatale. La regola è che soprattutto in vacanza, bisogna tenere alta la guardia su contraccezione e malattie sessualmente trasmesse. Il guadagno in termini di salute non ha eguali. Il sesso sicuro conosce ad oggi un solo amico: il profilattico, che va sempre portato con sé, se non si è sicuri di saper o voler neutralizzare la passione del momento.Per concludere, d’accordo con Woody Allen “Il sesso senza amore è un’esperienza vuota, ma fra le esperienze vuote è una delle migliori” e l’Estate è il momento giusto per esperienze vuote o meglio per vivere all’insegna del disimpegno e del dolce far niente.
ANTONIO LERA - NEUROLOGO E PSICOSESSUOLOGO

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato