In cento farmacie test del Dna per una corretta alimentazione

Farmacia | Redazione DottNet | 14/10/2009 15:03

In oltre 100 farmacie di 13 regioni del Nord, Centro e Sud Italia si può richiedere un test del Dna che permette di 'disegnare' l'alimentazione piu' adatta a soddisfare i bisogni nutrizionali di ciascuno.

 L' iniziativa è di Planet srl, società che gestisce Vitalybra, un piano alimentare personalizzato ideato dal medico nutrizionista Primo Vercilli. E' stato lo stesso Vercilli, che ha collaborato come consulente alimentare con squadre di calcio come il Benfica e il Lokomotiv Mosca e con la Nazionale italiana di sci di fondo, a parlarne nel corso di una conferenza stampa a Milano. Per eseguire il test del Dna, che da oggi completa il piano alimentare, sono sufficienti pochi minuti: il farmacista preleva un campione di saliva con un tamponcino e lo spedisce al laboratorio di analisi di Vitalybra. I risultati del test, insieme a un piano alimentare completo, saranno poi recapitati al farmacista e quindi consegnati al richiedente. ''La cosa più importante per perdere i chili di troppo e prevenire molte patologie legate al sovrappeso e all'obesità - spiega Vercilli - non è eliminare a caso alcuni cibi dal menù, ma selezionare gli alimenti più idonei ad ognuno e trovare il giusto equilibrio fra alimenti sì e quelli no''. ''L'apporto della nutrigenetica - afferma in proposito Flavio Garoia, di NGB Genetics, spinoff dell'Università di Ferrara - è fondamentale per potenziare il proprio benessere e per prevenire molte patologie. L'analisi del Dna consente di individuare le caratteristiche genetiche che influenzano il metabolismo degli alimenti e di evidenziare le esigenze nutrizionali di ognuno''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato