Tomassini su RU486, ok Cda Aifa 19 ottobre sarebbe azzardato

Redazione DottNet | 16/10/2009 11:50

L'autorizzazione all'immissione in commercio della pillola abortiva RU486 il prossimo 19 ottobre, quando si riunirà il Consiglio di amministrazione dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), "sarebbe un rischio azzardato, perchè vorrebbe dire che qualcuno non ha riconosciuto le competenze e i poteri dell'altro.

E questo cercherò di evitarlo in tutti i modi". Lo sostiene Antonio Tomassini, presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, a margine di un incontro organizzato a Roma dalla Società italiana dell'architettura e dell'ingegneria per la sanità (Siais).
La 'determina' con le indicazioni tecniche sull'uso del farmaco,ricorda Tomassini, "deve essere assolutamente coerente con la legislazione in atto, lo dice anche una direttiva dell'Emea. E per valutare questo - conclude - ci sono gli organi competenti, cioè Governo e Parlamento".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato