Lazio, meno disagi per i pazienti diabetici in farmacia

Redazione DottNet | 16/10/2009 21:10

Meno disagi e le trafile burocratiche per i pazienti diabetici del Lazio.

Per ritirare i prodotti per l'autocontrollo della glicemia - strisce, lancette, siringhe da insulina - potranno rivolgersi alle 1.500 farmacie del Lazio, distribuite sul territorio, solamente presentando la ricetta del medico di famiglia, senza più file e senza autorizzazioni delle Asl. Lo prevede un accordo tra Regione Lazio e farmacie, che, dal primo ottobre, semplifica la vita dei diabetici, "non più costretti a spostamenti per raggiungere i pochi presidi territoriali delle Asl, attivi solo in determinati orari ed in alcuni giorni della settimana", si legge in una nota di Federfarma Lazio. "Oltre ai vantaggi per i pazienti - commenta Franco Caprino, presidente dei titolari di farmacia del Lazio - a cui viene garantita una migliore e uniforme assistenza, l'accordo permette, attraverso un costante monitoraggio, di controllare la spesa sanitaria e di ottenere
significativi risparmi". In altre parole, aggiunge Caprino, "i pazienti sono più soddisfatti e il servizio sanitario risparmia. Su questa strada che migliora l'efficienza del sistema, le farmacie continueranno ad assicurare la massima collaborazione". Intanto è stata avviata nelle farmacie una campagna per informare sulle novità e sulle semplificazioni introdotte. 'Per una sanità più vicina al cittadino' è lo slogan riportato nelle locandine che saranno esposte nelle farmacie e che riassume lo spirito e l'obiettivo dell'accordo.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato