Case report: fibrosi retro peritoneale dopo trattamento chirurgico della pancreatite autoimmune

Redazione DottNet | 19/10/2009 11:36

colectomia colon fibrosi pancreasectomia pancreatite-autoimmune enpam medicina pensione previdenza sanità-pubblica sindacato

Un caso di fibrosi retro peritoneale è stata diagnosticata, presso il dipartimento di Urologia di Seirei Sakura Citizen Hospital, in un uomo di 72 anni, sottoposto in precedenza ad una pancreasectomia per una pancreatite autoimmune.

Il paziente aveva inoltre ricevuto una colectomia per il cancro del colon l’11 novembre 2005.
Durante un controllo di routine per il cancro del colon, è stato rilevato un gonfiore a livello della coda del pancreas. Di conseguenza il 4 ottobre 2007 il paziente è stato sottoposto ad una pancreasectomia distale. La diagnosi patologica ha rivelato la pancreatite autoimmune. Otto mesi più tardi, durante una ecografia addominale, è stata osservata una idronefrosi destra e allo tempo stesso,è stata rilevata una massa retro peritoneale a causa della massa dei tessuti molli intorno alla biforcazione del pancreas.
Il paziente è stato curato con prednisolone finalizzate alla diagnosi e/o una terapia. Dodici settimane più tardi, la idronefrosi destra era scomparsa e la massa retro peritoneale era rattrappita.
Attualmente si è giunti alla conclusione che la pancreatite è una malattia autoimmune sistemica sclerosante accompagnata generalmente ad alterazioni patologiche extra-pancreatica, come la fibrosi retro peritoneale.