La diarrea è una delle patologie più frequenti del bambino

Redazione DottNet | 22/10/2009 12:36

diarrea

In Europa, ogni bambino al di sotto di 3 anni ha la probabilità di presentare da 0,5 a 1,9 episodi di diarrea all’anno. In particolare, un recente studio condotto in Italia ha indicato un’incidenza comulativa annuale del 21%, nei bambini al di sotto dei 5 anni, con un picco del 41-42% tra i 7 e i 18 mesi. Un altro dato interessante, che ha confermato precedenti studi, è che l’incidenza della diarrea presenta un picco all’inizio della primavera.

 

Raccomandazioni dalle Linee Guida ESPGHAN/ESPID 2008

Attualmente in Europa per il trattamento della diarrea nel bambino si ricorre ad un eccesso di interventi terapeutici, spesso senza chiari benefici; in considerazione di questo fatto l’ESPGHAN e l’ESPID hanno elaborato delle nuove Linee Guida che hanno recepito le più moderne acquisizioni ed evidenze. La reidratazione resta il primo intervento a dover essere applicato mentre, in genere non è necessario il ricorso ai farmaci di sintesi, al contrario l’utilizzo di probiotici selezionati può ridurre la durata e l’intensità dei sintomi. La scelta del probiotico è fondamentale poiché gli effetti benefici sono specie-specifici. In particolare, il Saccharomyces boulardii è l’unico lievito e uno dei due soli probiotici specificamente indicato dalle Linee Guida come dotato di provata efficacia.
 

Approfondimento