Actelion, utile e fatturato in crescita a 9 mesi. Confermati target 2009

Aziende | Redazione DottNet | 23/10/2009 16:06

Utile e giro d'affari in crescita per la società biotecnologica svizzera Actelion nei primi 9 mesi dell'anno. Rispetto allo stesso periodo del 2008 - riferisce il gruppo in una nota - il risultato netto ha segnato un +44% a 326,9 milioni di franchi, il fatturato è cresciuto del 22% a 1,3 miliardi.

Le vendite del Tracleer* (bosentan), farmaco di punta di Actelion, utilizzato nella terapia dell'ipertensione arteriosa polmonare, sono aumentate a 1,11 miliardi di franchi (+19% in valute locali). I costi operativi sono cresciuti da 794,4 a 939,3 milioni, mentre gli investimenti in Ricerca e sviluppo sono diminuiti a 109,3 milioni: 4,4 milioni in meno rispetto ai primi 9 mesi 2008. Tra luglio e settembre la società ha risentito dell'evoluzione sfavorevole dei cambi. Rispetto al secondo trimestre dell'anno, in franchi il fatturato è diminuito di un punto percentuale a 447,3 milioni.

"Le nostre attività nel segmento dell'ipertonia polmonare arteriosa contribuiranno anche in futuro a una crescita redditizia", commenta Jean-Paul Clozel, presidente della direzione. Actelion punta infatti a una posizione di leadership in questo campo, anche grazie a due altri composti sperimentali in fase avanzata di sviluppo. Per l'intero esercizio, il gruppo Actelion conferma le previsioni sul giro
d'affari (+16-19% in valute locali).

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato