Dermatologia, controllare i nei fin da bambini

Redazione DottNet | 26/10/2009 23:22

dermatologia medicina pediatria tiroide

''E' fondamentale il controllo dei nei, fin da bambini'' e spetta ai genitori educare i figli al rispetto della pelle. Ne è convinta Barbara De Rossi, attrice e madrina degli appuntamenti dell' Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani (Adoi) in occasione del 48/o Congresso nazionale, a Venezia dal 4 al 7 novembre.

 Proprio sulla cura della pelle da parte dei bambini e delle famiglie si incentra il congresso, che indica i risultati di uno studio, pubblicato su Pediatric Dermatology, che ha come protagonisti gli scolari da 6 a 10 anni: il 96% sa descrivere un neo, il 91% non ne prova disagio, tre su 10 ne hanno notati di nuovi nell'ultimo anno, il 67% ricorda l'ultima scottatura al sole e cosa ha provato. Infine, due su 10 sanno che l' esposizione al sole può provocare il tumore della pelle. ''Sono percentuali che sorprendono positivamente - commenta Patrizio Mulas, presidente ADOI -; significa che, da un lato, i genitori sono attenti ai propri bambini, spiegando loro le nozioni fondamentali per la salute della pelle, dall'altro che anche i dermatologi stanno facendo un ottimo lavoro, dedicando tempo all'informazione dei pazienti''. Il controllo dei nei è semplice e la regola fondamentale è 'ABCDE', ovvero valutare l'Asimmetria, i Bordi, il Colore, le Dimensioni e infine l'Evoluzione nel tempo. Se qualcosa insospettisce, bisogna recarsi dallo specialista. ''Io stessa, mio marito e mia figlia abbiamo fatto la mappatura dei nei dal dermatologo, per controllare eventuali cambiamenti nel tempo - dice Barbara De Rossi - E poi io ho la carnagione chiara, sono bionda e devo stare attenta. Ogni anno vado dal dermatologo per la visita di controllo. E col sole sto attenta: d'estate mi espongo solo fino alle 11,30 e dopo le 16. Senza dimenticare mai la crema neppure in montagna, se si va a sciare. E' questo il segreto per mantenere una pelle fresca e tener lontano il più possibile le rughe''. Il Congresso - in diretta su ww.twitter.com/dermatologiAdoi e su www.salutedomani.com - affronterà numerosi altri temi: dalla dermatologia psicosomatica a quella della terza età, dalla dermoestetica alla cosmetologia, dall'uso delle cellule staminali alle malattie sessualmente trasmesse