Ferrari dona 180 mila euro a policlinico Modena

Tania Vuoso | 27/10/2009 17:33

Importante ricerca di chirurgia della mano finanziata dalla Ferrari. La società di Maranello ha infatti donato 180.000 euro alla struttura complessa di chirurgia della mano, diretta da Antonio Landi per una ricerca sulla 'ricostruzione meta-diafisaria mediante l'uso combinato della rivascolarizzazione microchirurgica e dei biomateriali'.

Si tratta di una metodica innovativa - si legge in una nota del policlinico modenese - per il trattamento delle lesioni con perdita ossea a livello delle ossa metacarpali, cioè gli assi portanti della funzione della mano. Questa tecnica si pone in alternativa al tradizionale impianto di segmenti ossei prelevati dal paziente stesso o degli innesti ossei da cadavere, che in entrambi i casi pongono inevitabili problematiche psicologiche e sono spesso rifiutate dai pazienti.