Facoltà di farmacia, a Milano aumentano gli studenti ma non i docenti

Redazione DottNet | 28/10/2009 20:28

Negli ultimi tre anni il numero degli studenti iscritti alla facoltà di Farmacia dell' Università di Milano è raddoppiato passando da 370 a 740, ma quello dei docenti è rimasto uguale: per quasi 5.000 studenti, i professori sono solo 152, più di 30 studenti per docente, ''un rapporto da scuola superiore, non da Facoltà Scientifica''.

 Il grave problema è segnalato dal preside della facoltà nell'ateneo milanese, Cesare Sirtori. In una sua nota, il professor Sirtori cita l'interrogazione parlamentare al ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca presentata in Senato da Luigi D'Ambrosio Lettieri, segretario della Commissione Igiene e Sanità e afferma che il numero di docenti delle Facoltà di Farmacia è sensibilmente inferiore rispetto alle altre facoltà tecnico-scientifiche. Le Facoltà di Farmacia - dice - hanno un valore medio del rapporto studenti-docente pari a 21, circa il doppio rispetto ai valori medi delle altre facoltà scientifiche. Nell'interrogazione, il senatore Lettieri - riferisce Sirtori - chiede fra l'altro quali provvedimenti ritenga di dover adottare il ministro per consentire alle facoltà di Farmacia di ''sanare la grave carenza di docenti in organico e rendere l'offerta formativa consona e adeguata alle richieste della comunità civile e scientifica, anche alla luce delle innovazioni legislative recentemente introdotte dal governo, che individuano le farmacie come centri polifunzionali di salute''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato