FDA approva nuovo trattamento per leucemia linfocitica cronica

Redazione DottNet | 29/10/2009 15:47

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato Arzerra (ofatumumab) per i pazienti con leucemia linfocitica cronica (CLL), un cancro a progressione lenta del sangue e del midollo osseo.

Arzerra è approvato per i pazienti con CLL il cui cancro non può essere più controllato da altre forme di chemioterapia.
La CLL colpisce principalmente persone più anziane di 50 anni e proviene da un gruppo di globuli bianchi conosciuto come cellule B che sono parti del sistema immunitario corporeo. Ogni anno vengono diagnosticati circa 16000 casi di CLL e circa 4400 persone muoiono per questa malattia.
Arzerra è un antibiotico monoclonale, un tipo di prodotto biotecnologico. Gli anticorpi che sono presenti in natura sono prodotti dal sistema immunitario in risposta agli invasori. Arzerra si lega ad una specifica proteina situata sulla superficie delle cellule B sia fisiologiche che maligne, rendendo le cellule più suscettibili all’ attacco al sistema immunitario.
Arzerra è prodotto dalla GlaxoSmithKline con sede a Londra.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato