Lala (Sumai), aumentare offerta ore specialistica in geratria

Redazione DottNet | 02/10/2009 16:14

"La proposta del sottosegretario alla Salute, Francesca Martini di istituire il geriatria di famiglia tocca sicuramente un tasto molto importante e, per questo, la troviamo molto stimolante, soprattutto se l'idea prevedesse il conferimento di un maggior numero di ore per la specialistica in geratria". Lo afferma Roberto Lala, segretario generale del Sumai, Sindacato unico medicina ambulatoriale italiana e altre professionalità.

"L'aumento dell'aspettativa di vita - prosegue Lala - e la conseguente crescita della popolazione anziana ha portato, negli ultimi anni, ad un aumento quantitativo e di complessità delle patologie croniche. Nell'ottica di un progressivo spostamento dei servizi resi al cittadino dall'ospedale al territorio, la presa in carico territoriale e domiciliare del paziente anziano diventa perciò ancora più decisiva".
"È chiaro - approfondisce il segretario degli ambulatoriali - già i medici di medicina generale offrono un servizio prezioso e indispensabile di presa in carico dei pazienti in età geriatrica ma, in considerazione della crescita della complessità delle patologie e dello spostamento dei servizi dall'ospedale al territorio, riteniamo che l'attività svolta dai medici di famiglia possa essere potenziata attraverso l'istituzione di un numero maggiore di ore di specialistica geriatrica. Ciò può rappresentare un utile mezzo per offrire un servizio più efficiente alla popolazione, soprattutto in virtù del nuovo contratto nazionale di categoria che prevede attraverso le aggregazioni funzionali territoriali una sempre più forte sinergia trale varie branche professionali e i medici di famiglia".

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato