Novartis in Mozambico contro la tubercolosi

Pneumologia | Redazione DottNet | 09/09/2008 14:19

La Novartis ha organizzato in Mozambico un simposio sulle sfide da superare per combattere la tubercolosi.

E' partito l'8 settembre, in Mozambico, un simposio organizzato dal Novartis Institute for Tropical Diseases. Il tema? I limiti e le sfide da superare per sconfiggere la tubercolosi. Una quattro giorni in cui esperti e ricercatori si confrontano sull'impegno e le energie da investire per ridurre gli effetti, sia a lungo che a breve termine, della Tbc che ogni anno colpisce circa due milioni di persone nel mondo. Novartis non e' nuova a questo genere di eventi: questo simposio infatti segue i precedenti incontri internazionali che, dal 2006 a oggi, si sono svolti a San Pietroburgo, in Corea e nella stessa Africa, esattamente in Tanzania. Sensibile alla scelta delle regioni in cui ospitare i simposi, Novartis ha come fine -tra gli altri- trasmettere l'impatto effettivo della malattia a livello locale per poi sviluppare nuovi trattamenti. Protagonista e', senza dubbio, la Tbc multi-resistente (che ogni anno conta piu' di 400.000 malati), l'ottimizzazione dei tempi di intervento e il miglioramento dell'accesso ai farmaci grazie anche a una serie di partner con cui creare una rete che sia efficace, radicata ma, soprattutto, globale.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato