Anaao, intramoenia allargata agli studi privati

Sindacato | Silvio Campione | 11/11/2009 20:07

I medici dirigenti vorrebbero una proroga della libera professione intramoenia 'allargata', quella che consente ai medici di svolgere questa attività negli studi privati in caso di carenza di spazi nelle strutture pubbliche.

L'associazione dei medici dirigenti (Anaao Assomed) ha chiesto, in una lettera indirizzata al Ministro del Welfare Maurizio Sacconi e al Viceministro Ferruccio Fazio, che nella legge Finanziaria per il 2010 in discussione in Parlamento sia inserita proprio una norma di proroga. L'appello giunge a pochi mesi dal 31 gennaio 2010, data fissata per la scadenza dell'ennesima proroga voluta dal decreto 154/2008 e dal 30 novembre prossimo, termine entro il quale i medici hanno la possibilità di optare tra l'esercizio della libera professione intra o extra moenia. ''Il tempo è tiranno - ha dichiarato l'Anaao in una nota - e difficilmente i due rami del Parlamento potranno licenziare in tempo utile (entro il 31 gennaio 2010) il ddl sul 'Governo Clinico' con il quale viene riconosciuto, senza limitazioni, il diritto all'esercizio della libera professione in regime 'allargato'''. Secondo quanto denuncia l'associazione, ''il rischio è che durante un periodo di vuoto normativo, decine di migliaia di medici potrebbero andare incontro alla negazione di un diritto sancito dalle leggi e reso inesigibile dalle incapacità di Regioni e Aziende sanitarie a provvedere alla realizzazione delle strutture per l'attività libero professionale intramoenia''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato