Abruzzo: Pescara, scuola chiusa per scabbia a Cappelle

| 12/11/2009 11:47

Chiuso per scabbia a Cappelle sul Tavo, piccolo paese in provincia di Pescara, le scuole elementari e medie inferiori hanno sbarrato le porte perché quattro bambini hanno contratto la malattia. I ragazzi, dopo tre giorni di stop, sono tornati sui banchi.

"Abbiamo firmato l'ordinanza per sospendere le lezioni - spiega Maria Felicia Maiorano, Sindaco del paese - terminata la disinfestazione, gli studenti sono potuti rientrare nelle aule. I quattro casi di scabbia si sono registrati tutti in una stessa classe, alla scuola elementare, ma per sicurezza abbiamo deciso di chiudere anche le medie inferiori che si trovano nello stesso complesso". Ma tra genitori e piccoli regna la paura. "Mia figlia è una delle bambine che hanno contratto la malattia - racconta Annalisa, mamma della piccola Erika - non è rientrata a scuola perché ha ancora prurito e deve terminare la terapia, ma so per certo che saranno tanti gli studenti che non andranno in aula per paura di ammalarsi". Secondo la donna i bambini avrebbero contratto la patologia durante un viaggio a Firenze, nel giugno scorso. "Rientrando - ricorda la madre - Erika mi aveva detto di aver dormito in un albergo fatiscente, terribilmente sporco. Poi la malattia deve aver fatto il suo corso, sta di fatto che 15 giorni fa la mia bambina ha cominciato a grattarsi e sulla sua pelle è comparso uno sfogo. Sulle prime ho consultato solo il medico di famiglia - prosegue la donna - secondo il quale a provocare il disturbo sarebbe stata qualche forma di allergia alimentare. Ma Erika non migliorava, così abbiamo deciso di portarla al pronto soccorso di Pescara dove c'è stata la diagnosi esatta".