Guerra OMS-Unicef a polmonite, uccide 5.000 bimbi al giorno

| 12/11/2009 13:21

oms polmonite

Ogni anno uccide 1,8 milioni di bimbi al di sotto dei 5 anni: quasi 5 mila morti al giorno, 4.931 per la precisione, il 98% dei quali in 68 Paesi in via di sviluppo. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l'Unicef dichiarano guerra alla polmonite, in assoluto la prima malattia killer nella popolazione infantile.

Per combatterla, con l'obiettivo di salvare fino a 5,3 milioni di bambini entro il 2015, le due agenzie lanciano un maxi piano da 39 miliardi di dollari. Si chiama Gapp (Global action plan for the prevention and control of pneumonia), è stato presentato in occasione del primo Summit mondiale sulla polmonite organizzato a New York, e la sua messa in atto prevede spese annue comprese fra i 3,8 miliardi di dollari nel 2010 e più del doppio (8 miliardi) nel 2015, si legge in una nota congiunta Oms/Unicef. "Protezione, prevenzione e trattamento" sono le tre parole d'ordine del piano globale Gapp.