Svizzera, meno sale nel pane di Migros e Coop

Redazione DottNet | 16/11/2009 16:24

malattie-cardiovascolari

Pagnotte più insipide per salvare la salute. In Svizzera Coop e Migros diminuiranno la quantità di sale nel pane, così da ridurre il rischio di malattie cardiovascolari nei consumatori. L'impegno è stato preso nell'ambito della campagna 'Actionsanté' dell'Ufficio federale della Sanità pubblica (Ufsp).

Secondo le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il consumo di sale dovrebbe essere inferiore a 5 grammi al giorno per persona. In Svizzera si stima invece che sia il doppio, e ciò aumenta l'ipertensione, ricorda l'Ufsp in una nota. Coop si è anche impegnata a ridurre la quantità di sale nei prodotti a base di patate e a ottimizzare il contenuto di grassi nei piatti pronti, nelle insalate preconfezionate e nei condimenti per insalate. Dovrà inoltre essere ridotto il tenore di zucchero nel formaggio quark alla frutta, precisa ancora l'Ufsp. Oltre a Coop e Migros, la carta 'Actionsanté' è stata firmata anche dal gruppo agroalimentare Nestlé. Lanciata dall'Ufsp, punta a sostenere le imprese e le istituzioni che si impegnano a migliorare gli alimenti e a incoraggiare le persone a praticare attività fisiche.