Influenza A, presto il calo dei decessi in Italia

Medicina Generale | | 16/11/2009 20:55

Il virus A/H1N1 del'influenza A ha fatto registrare martedì altre tre vittime, tra le quali anche una donna del napoletano di 32 anni entrata in coma dopo aver partorito. E se, secondo gli ultimi dati del ministero del Welfare, il numero dei casi registrati in Italia ha raggiunto quota 736.000, secondo alcune stime statistiche elaborate dal progetto Epiwork finanziato dall'Unione europea, il picco dell'influenza A in Italia è già stato raggiunto e dalla prossima settimana si assisterà ad a un calo dei casi.
 

- ALTRI 3 DECESSI, TOTALE SALE A 61: All'ospedale Cotugno di Napoli è deceduta una 32enne di Castellammare di Stabia, che era andata in coma dopo aver partorito. La donna, che aveva alle spalle una storia sanitaria complicata ed era già affetta da ipertensione arteriosa in trattamento farmacologico, era risultata positiva al test dell'H1N1 lo scorso 19 ottobre. I medici l'avevano fatta partorire alle 37/a settimana, ma dopo il parto ha avuto un'emorragia ed è andata in coma. La bambina che ha dato alla luce, Fatima, è risultata negativa al virus. E sempre a Napoli, un uomo di 66 anni risultato positivo al virus A/H1N1, già affetto da patologie pregresse e che nel 2006 aveva subito un trapianto di rene, è morto per una emorragia cerebrale. Un terzo decesso si è registrato nelle Marche, il primo della regione: una donna di 51 anni e' morta a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), colpita dal virus H1N1 e da complicanze legate ad una grave forma di diabete e obesità. Il totale dei decessi in Italia sale così a 61; oltre 7.000 le vittime a causa del virus A/H1N1 nel mondo.
- MA PER ALCUNI ESPERTI IL PICCO E' PASSATO: Il picco dell'influenza H1N1 in Italia è già stato raggiunto e dalla prossima settimana assisteremo ad un calo dei casi, mentre non è previsto un secondo picco. E' quanto emerge dagli studi di un progetto finanziato dall'Unione Europea, Epiwork, di cui è stato fatto il punto, a Torino, in un incontro a porte chiuse alla Fondazione Isi. Il lavoro degli scienziati, di 12 paesi, ha consentito di seguire l'evoluzione della pandemia in tutto il pianeta, attraverso modelli di simulazione che hanno suddiviso il mondo in quadrati da 20 chilometri, sulla base di dati ufficiali dell'Oms e delle agenzie nazionali, ma anche di 4.000 aeroporti e 20 mila collegamenti aerei. La proiezione evidenzia questa come la settimana rossa nel nostro Paese ma dalla prossima la curva sarà in discesa, ''nella piena conferma delle previsioni'', ha affermato una della ricercatrici, Vittoria Colizza. Gli studiosi sono inoltre critici sull'utilità, d'ora in poi, del vaccino antipandemico.
- MINISTERO, 3 MLN VACCINI A REGIONI: Si è conclusa la quarta tranche di consegne di vaccini pandemici, con una distribuzione complessiva alle Regioni e Province Autonome di circa 3 milioni di dosi in vario tipo di confezionamento. Lo rende noto il ministero del Welfare, rilevando che i casi di influenza settimanali stimati sono circa 736mila. Le Regioni dove si registra la più ampia diffusione del virus sono le Marche con un'incidenza del 2,9%, seguita da Emilia Romagna (1,8), Lazio (1,7), Abruzzo (1,6) e Campania (1,6). Sono state vaccinate al 16 novembre circa 167.680 persone.
- ANCHE GIOVANNI FLORIS MALATO, BALLARO' NON VA IN ONDA: Anche il giornalista Giovanni Floris ha l'influenza A e domani la puntata di Ballarò non andrà in onda. ''Tutto a posto, mi sento bene - spiega Floris - in famiglia la avevano già avuta tutti ed ora tocca a me. Meglio però seguire le indicazioni del ministero ed evitare di distribuire virus qua e là''.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato