Aborti ricorrenti: instabilità cromosomiche

| 17/11/2009 16:50

Le aberrazioni cromosomiche sono una delle possibili cause eziologiche riconosciute degli aborti spontanei ricorrenti. La maggior parte dell’instabilità cromosomica non comprende le anomalie cromosomiche costituzionali, le quali sono piuttosto rare nelle coppie.

In uno studio effettuato presso l’Istituto di Genetica Umana del Dr. Enrique Rivera Corona in collaborazione con il Dipartimento di Biologia Molecolare e Genomica dell’Università della Guadalajara, in Messico è stata esaminata una coppia di non consanguinei sani con aborti ricorrenti, senza aberrazioni cromosomiche costituzionali; nella donna sono state osservate delle aberrazioni cromosomiche spontanee e indotte. L'analisi dei cromosomi è stata eseguita in presenza di diversi induttori di danni cromosomici, quali le radiazioni gamma, i raggi UV e la mitomicina C. Le alterazioni sono state osservate solo nel sesso femminile: cromosomi tetraradiali spontanei e indotti e un maggiore danno cromosomico indotto solo dalle radiazioni gamma. I micronuclei della mucosa orale sono moderatamente aumentati nella femmina. L’instabilità cromosomica associata ad aborto è stata così documentata.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato