Chiesi, primi per investimenti e ricerca

Aziende | | 21/11/2009 12:22

Il Gruppo Chiesi, sede a Parma, è al primo posto tra gli investitori italiani in Ricerca e Sviluppo del comparto farmaceutico, all'ottavo nella classifica dei maggiori gruppi nazionali di ogni settore, al 13/o tra le multinazionali farmaceutiche in Europa.

Lo testimonia - spiega l'azienda - il 'Quadro di valutazione 2009 degli investimenti industriali europei in Ricerca & Sviluppo', elaborato dal Joint Research Centre della Commissione Europea. Il documento è stato redatto in base ai bilanci trasmessi dalle imprese al Jrc e non rappresenta la totalità di quelle esistenti. Il Gruppo Chiesi, con un investimento di 107,8 milioni (+16,7% sul 2007), segue alcune tra le maggiori imprese nazionali, come Fiat, Finmeccanica, Telecom Italia, Pirelli, mentre nel settore farmaceutico si colloca alle spalle di grandi gruppi quali Sanofi-Aventis, GlaxoSmithKline, Astrazeneca, Boheringer Ingeleheim in Europa. ''Da anni dedichiamo una quota cospicua del nostro fatturato a ricerca e sviluppo, perchè crediamo che l'innovazione sia la migliore risorsa per misurarsi in un settore sempre più competitivo come quello farmaceutico'', commenta Alberto Chiesi, presidente e Ad del Gruppo. Fondato nel 1935, nel 2008 il Gruppo Chiesi ha fatturato 749 milioni, +14,1% rispetto al 2007; principalmente attivo nell'area terapeutica respiratoria e nelle malattie rare, conta 23 consociate a livello mondiale ed è presente in oltre 50 Paesi con i suoi farmaci, prodotti negli stabilimenti di Parma, Blois (Francia) e Santana de Parnaiba (Brasile).

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato