Malattia del fegato adiposo non alcolico nei bambini che vivono in una società obesa

Tania Vuoso | 23/11/2009 17:51

Il problema dell’obesità nei bambini è cresciuta notevolmente negli anni negli Stati Uniti come nel resto del mondo. Questo ha comportato un incremento considerevole della prevalenza di malattia del fegato nell’età pediatrica. La steatosi epatica non alcolica è attualmente la patologia epatica più comunemente osservata nella pratica epatologica pediatrica.

Durante lo studio effettuato presso il Dipartimento di Pediatria dell’Università dell’Arizona è stata revisionata la letteratura più recente a proposito dell’incidenza, della patogenesi e i più recenti avanzamenti nelle modalità diagnostiche e terapeutiche della steatosi epatica non alcolica nei bambini.
Da tale studio è emerso che la steatosi epatica non alcolica colpisce una sostanziale porzione di popolazione, inclusi i bambini. La crescente incidenza della steatosi epatica non alcolica, della steatoepatite non alcolica e della cirrosi, enfatizza la necessità di disporre di opzioni efficaci per il trattamento di queste patologie. La mancanza di una completa comprensione della patogenesi della steatosi epatica non alcolica limita tutt’ora l’abilità di sviluppare nuove modalità terapeutiche che possano bersagliare lo squilibrio metabolico implicato nello sviluppo del disordine.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato