Novartis inaugura un impianto per la produzione su larga scala in USA

| 25/11/2009 16:27

impianti

Novartis ha ufficialmente inaugurato il primo impianto di sempre deputato alla produzione di adiuvanti e vaccino a coltura cellulare per la febbre negli Stati Uniti, a Holly Springs, North Carolina.

L’ impianto è il risultato di una partnership fra Novartis e Dipartimento Statunitense della Salute e Servizi Umani (HHS). E’ il primo nel suo genere negli Stati Uniti ed evidenzia un importante pietra miliare negli sforzi al fine di migliorare la tecnologia di produzione del vaccino per l’influenza negli Stati Uniti e rafforza la preparazione alla pandemia nella nazione. L’investimento totale nell’ impianto ammonta a circa 1 bilione di dollari, attraverso una partnership fra Novartis e HHS al fine di supportare la progettazione, la costruzione, la validazione e la licenza dell’ impianto di produzione a Holly Springs. Le operazioni in questo impianto utilizzeranno una moderna tecnologia di produzione basata sulla coltura cellulare. Le operazioni di produzione basate sulla coltura cellulare sono più pulite, possono essere ingrandite più velocemente al fine di rispondere alla pandemia e non fare affidamento sulle uova per una risposta rapida alla pandemia. La tecnologia di coltura cellulare per i vaccini contro l’influenza non sono stati ancora approvati in USA; comunque parte del contratto HHS include fondi per lo sviluppo di un vaccino per la febbre a coltura cellulare. Se viene ottenuta la licenza in una situazione di emergenza, l’ impianto sarà pronto a rispondere alla pandemia già nel 2011. L’ impianto è progettato per essere avviato alla produzione commerciale su larga scala nel 2013.