Il diabete si cura con il bisturi: ok definitivo dalla chirurgia metabolica

| 28/11/2009 11:30

Arriva la conferma definitiva degli esperti del settore: il diabete adulto (di tipo 2) si può curare con il bisturi, 'prendendo in prestito' cioè un intervento gastrointestinale usato nella chirurgia dell'obesità grave.

 Il sigillo, con tanto di linee guida e raccomandazioni, è contenuto in uno studio pubblicato online sugli Annals of Surgery: nasce 'ufficialmente' una nuova branca chirurgica, la 'chirurgia metabolica' per il trattamento del diabete di tipo 2, spiegano i chirurghi dell'Universita' Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma che hanno dato un contributo cruciale alla dimostrazione che con la chirurgia bariatrica nei grossi obesi sparisce anche il diabete. Ormai molti anni fa si è cominciato a vedere che curando i grossi obesi con la chirurgia bariatrica, nel giro di settimane o addirittura di giorni si verifica la scomparsa del diabete di tipo 2. Il diabete guarisce prima ancora che il calo ponderale sia significativamente apprezzabile nel paziente, spiega Marco Castagneto della Cattolica, a dimostrazione del fatto che il diabete scompare per motivi diversi dalla perdita di peso del paziente operato. ''Il concetto rivoluzionario che è emerso - spiega Francesco Rubino, Direttore del programma di Chirurgia gastrointestinale metabolica al New York-Presbyterian Hospital/Weill Cornell Medical College e ricercatore nell'Istituto di Clinica chirurgica della Cattolica - è la legittimazione della chirurgia come opzione terapeutica per il trattamento del diabete di tipo 2 in pazienti selezionati'', laddove i trattamenti convenzionali non diano risultati soddisfacenti.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato